In viaggio

Vacanze: il mezzo di trasporto per il viaggio

aircraft-373990_640Vacanza in aereo

Il volo aereo non ha controindicazioni per i bambini, ma è bene informarsi presso la compagni aerea per quanto riguarda l’età minima consentita. I bambini fino a due anni pagano solo la quota assicurativa che è di circa il 10% del costo del biglietto (verificare anche questa informazione, che dipende dal tipo di volo) e viaggiano legati con un genitore, quindi non hanno un posto proprio. Durante l’imbarco quasi tutte le compagnie aeree danno la precedenza a famiglie con bambini. Va detto che un viaggio in aereo, specie se lungo, con un infante si pò dimostrare piuttosto faticoso. Gli spazi sono stretti, il fastidio alle orecchie provocati dai cambi di altitudine possono rendere il piccolo nervoso e difficile da gestire. Nel caso di questa scelta ricordare di portarsi nel bagaglio a mano il necessario per il cambio del pannolino e sacchetti di plastica per gettare l’usato; per quanto riguarda il pasto, i controlli permettono di portare i cibi per bambini e sull’aereo  si può chiedere alle hostes di scaldare il biberon ed altre pappe. Per i bimbi un po’ più grandi si possono richiedere fino a 48 ore prima della partenza i menù bimbi, anche se, a mio avviso, è sempre meglio portare qualcosa da casa, visto la ‘particolarità’ dei pasti sui voli, che non sempre possono piacere. Le hostess quasi sempre forniscono ai bimbi un kit gioco. Come evitare che si tappino le orecchie durante il volo? Ai più piccoli potete dare il ciuccio o il biberon, ai più grandi qualcosa da mangiare. Cercate di far stancare i piccoli prima della partenza, in modo tale che durante il volo possano dormire. Se si tratta di un volo lungo, cercare di scegliere quelli che partono di notte. Una buona idea per tenerli occupati è quella di preparare delle piccole sorprese, magari chiuse in pacchetti regalo, da scartare ogni ora. Sui voli poi ci sono sempre dei film per bambini. I più tecnologici possono intrattenere con tablet o smartphone. Ultima cosa da ricordare: in aereo non si sa mai che aria tira: momenti di grande freddo per l’aria condizionata e momenti di caldo a volte insopportabile, quindi  l’abbigliamento a strati è la scelta migliore.

traveling-72150_640

Vacanza in Treno

Il viaggio in treno per molti bambini può essere davvero entusiasmante. Quanti di voi genitori o nonni almeno una volta li avete portati in stazione a guardare i treni che passano? Cercare quindi di creare nei giorni precedenti la partenza un po’ di aspettativa, in modo da entusiasmarli il dovuto ed evitate se possibile di partire in periodi di grande ressa, così da permettere al bambino di potersi muovere liberamente dal suo posto e scorrazzare nei corridoi. Sicuramente questa scelta è meglio della macchina, in quanto permette al pargolo di non essere costretto a stare seduto per molte ore, ed inoltre i genitori, non dovendo guidare, possono dedicarsi all’intrattenimento dei figli. Non trascurate il fatto che quasi sempre le stazioni sono sprovviste di scale mobili, quindi è necessario portare i bagagli a mano, così come salendo e scendendo dal treno.

 

vehicle-69771_640

Vacanza in Auto

L’ auto può rendere molto più semplice la vita ad una famiglia durante una vacanza; la lunghezza delle tappe, la possibilità di fermarsi dove si vuole, quando qualcuno ha bisogno del bagno, o quando si vede un parco giochi, sono agi consentiti solo se si viaggia in auto. I bagagli si caricano e si scaricano una sola volta, e non ci sono restrizioni su ciò che si può portare, se non lo spazio a disposizione. Certo è che le possibilità di movimento sono poche e quindi è  necessario trovare rimedi alla noia  dei piccoli, che possono rendere molto lungo il viaggio a noi grandi. A volte può essere ideale, partire di sera o comunque nelle ore in cui loro tendono più facilmente ad appisolarsi. Se il viaggio è molto lungo si può prevedere una pausa intermedia per far dormire tutti. E poi bisogni trovare passatempi: ascoltare musica e cantare tutti assieme, guardare i panorami, guardare un dvd, disegnare, individuare i cartelli per segnarsi i nomi dei luoghi che si incontrano o i km percorsi.

 

Buon viaggio a tutti!!!

 

You Might Also Like

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*