Prima Infanzia

Sicurezza nel sonno

sicurezza nel sonno

Una delle prime preoccupazioni quando la mamma porta a casa il neonato, è quella di assicurargli un sonno sicuro.

Negli anni le mode sono cambiate e gli studi sulla SIDS (Sindrome Della Morte Improvvisa del lattante), volti a diminuire le probabilità di  morte in culla hanno portato ad escludere cuscini antisoffocamento,  paracolpi e bambini messi a dormire proni. La sindrome della morte in culla dei lattanti, nei paesi occidentali, rappresenta la prima causa di morti per i bambini nel primo anno di vita. Questo tipo di incidente non si può prevenire al 100%, ma con alcuni accorgimenti si può aumentare la sicurezza nel sonno del bebè.

Regole per la Sicurezza nel Sonno

  • Regola prima la posizione nel sonno: il bambino deve dormire sdraiato sulla schiena
  • Il materasso deve avere le stesse dimensioni del lettino/culla (per evitare che il lattante finisca tra il letto ed il materasso), deve essere rigido e non si devono usare cuscini di alcun tipo
  • Nel lettino non ci devono essere giochi di peluches,  paracolpi, trapunte e piumini
  • Il bambino deve essere posizionato verso il fondo del letto, in modo che i suoi piedini tocchino il fondo, questo per evitare che finisca sotto le coperte, le quali, insieme alle lenzuola devono essere bene rimboccate sotto il materasso. Non si dovrebbe usare biancheria da letto in materiali plastificati, che impediscono la corretta areazione del corpo del bambino
  • La stanza in cui dorme il bambino non deve essere troppo calda (18-20 gradi)
  • Non coprire il bambino con abiti o coperte eccessivamente pesanti

Ancora un paio di notizie sulla SIDS:
Nei bambini che si nutrono con il latte materno, si verificano il 50% in meno di casi di SIDS; si ipotizza che sia perché il sonno dei bambini allattati al seno è solitamente più leggero, si svegliano prima e non cadono nel sonno profondo.
Non sottoporre il bambino al fumo passivo.

Aggiungo una nota sul bed-sharing. Negli ultimi anni è tornata di moda la pratica della condivisione del letto tra genitori e figli.
Va detto che il bambino, affinché sia garantita la sua sicurezza nel sonno, non dovrebbe dormire nel letto con i genitori nelle prime 13 settimane di vita.
Se questa pratica viene adottata in seguito, il letto dovrebbe avere le stesse caratteristiche appena dette per il letto del bambino, (materassi rigido, niente cuscini etc).

You Might Also Like

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*