Giochi in casa, Vita coi piccoli

Pasta di Sale

medium_8585826933La pasta di sale è un composto a base sale, farina e acqua con il quale si possono creare oggetti di svariate forme. E’ adatta all’utilizzo dei  bambini di ogni età, in quanto è facile da modellare e se ingerita dai più piccoli non è nociva, peraltro essendo di gusto sgradevole normalmente verrà sputata dai bimbi. Una volta realizzata può essere utilizza per dare libero sfogo alla fantasia, consentendo a bambini e adulti di modellare oggetti o semplicementi di manipolare il materiale, ma parliamone nel dettaglio:

 

Partiamo dagli ingredienti

250 grammi di farina, 250 grammi di sale finissimo (si può ottenere macinando il sale fine), acqua secondo la necessità (circa ½ bicchiere),si amalgama fino ad ottenere un impasto morbido, ma compatto. La pasta di sale si può conservare in frigo per circa una settimana, avvolta in uno straccio e nella pellicola. In questo caso per essere riutilizzata deve essere portata fuori dal frigo circa 30 minuti prima dell’utilizzo.

Cottura

Una volta realizzati i lavoretti in pasta di sale questi devono essere cotti in forno a temperatura da 70 a 110 gradi per un tempo che varia a seconda dell’umidità della pasta e della grandezza dell’oggetto realizzato, comunque circa 2 ore. Meglio se la cottura avviene dopo avere fatto asciugare la pasta di sale per circa 12 ore.

Come colorare gli oggetti realizzati

La colorazione si può effettuare prima o dopo la cottura. Nel primo caso si possono aggiungere i coloranti nell’impasto, ma si deve già avere in mente cosa si vuole realizzare e quanta pasta delle varie tinte è necessaria per ogni oggetto. I colori che si utilizzano sono normali coloranti alimentari, ma dobbiamo tenere conto che una volta cotta la pasta di sale sarà p0′ più chiara. Nel caso di colorazione dopo la cottura si possono usare le classiche tempere dipingendo con i pennelli.

Gli oggetti che realizziamo, possono essere anche decorati prima della cottura con materiali vari (semi di vario genere, pasta, riso, legumi, sabbia, lustrini, conchiglie), ma è necessario utilizzare materiali che non brucino successivamente.

Per quanto riguarda gli oggetti che si possono realizzare con la pasta di sale si va da semplici pupazzetti a decorazioni molto elaborate, tutto quindi dipende dalle abilità del bambino e ovviamente anche dalle vostre.

photo credit: Radarsmum67 via photopin cc

You Might Also Like

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*