Gravidanza

La nausea in gravidanza

nausea gravidanzaTra i problemi più fastidiosi che affliggono le future mamme vi è senz’altro la nausea, questo tipo di disturbo si manifesta soprattutto al mattino con un persistente malessere, voglia di vomitare, qualche volta accompagnata al fastidio per certi odori, in particolarmente legati ad alcuni cibi. Sull’origine di questo problema, che tende in genere  a risolversi o attenuarsi dopo il primo trimestre, molto si è detto, oggi si pensa sia legato soprattutto ad alcune sostanze (gli ormoni della gravidanza o alcune sostanze rilasciate dal feto nel suo sviluppo) rispetto alle quali alcune donne sarebbero più sensibili. C’è anche da dire che non tutte soffrono in egual misura di nausee, alcune per nulla, e che la stessa donna ne può patire in misura diversa in differenti gestazioni.

Cosa fare se si soffre di nausea?

 L’unica cosa da fare nei confronti di questo disturbo è quella di tentare di arginare il problema: molte donne bevono una famosa bevanda gassata al gusto di Cola, altre si rivolgono allo zenzero o alla menta, sostanze con note proprietà anti nausea. Un altro rimedio possono essere i braccialetti utilizzati per il mal d’auto, che vanno a toccare alcuni punti del polso individuati dall’agopuntura. In generale i consigli sono quelli che si danno in tutti gli altri casi di nausea: mangiare poco e spesso, privilegiando alimenti secchi e leggeri.

Se invece questo disturbo non passa o comunque si manifesta in forma molto severa, con vomito continuo si parla di iperemesi gravidica, una patologia che deve essere trattata dal vostro medico e che talvolta richiede periodi di ricovero in ospedale. Anche Kate Middelton nelle sue due gravidanze reali ha dovuto subire ricoveri a causa di questo problema, che quindi, è assolutamente democratico: colpisce anche le più fortunate. Non so se questo vi potrà consolare nella prossima puntata al bagno, ma non si sa mai!

You Might Also Like

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*