Vita coi piccoli

Leggere ai bambini

leggere_ai_bambiniFin da prima della sua nascita, il bambino è in grado di ascoltare la voce umana, sia che questa parli, canti o legga. La voce di un adulto per il bambino è magia, e leggere per lui contribuisce a creare un rapporto speciale, un’intimità.

Perché è importante leggere ai bambini?

Attraverso la lettura l’adulto riesce ad aumentare la durata dell’attenzione del bambino che lo ascolta e ne stimola le capacità immaginativa. Nei primi anni di vita del bambino le sue capacità di apprendimento sono molto elevate e lo sviluppo del suo linguaggio è legato alle occasioni di conversazione e di ascolto che gli vengono offerte.

Quindi leggere per lui gli fa aprire nuovi mondi, attraverso il libro il bambino viene stimolato a ripetere le parole, memorizzandole. È molto utile, durante la lettura, coinvolgerlo nella storia, facendogli domande e indicandogli le figure con i personaggi del racconto, in modo da creare l’associazione tra la parola ed il disegno. Inoltre, ascoltando le storie, il bambino impara a capire il nesso tra gli eventi, tra causa ed effetto e a considerare le situazioni dal punto di vista di altri.

Come leggere ai bambini?

La lettura può diventare un rito, che inizia con la scelta del libro, e la descrizione da parte dell’adulto del contenuto della storia. Per coinvolgere il piccolo il più possibile è bene tenere il libro in modo da fargli vedere cosa si sta leggendo, variare i ritmi di lettura, imitare i personaggi cambiando le voci e mimare le azioni (quando possibile, ma non è indispensabile). A volte ci si trova a rileggere più e più volte la stessa storia, quindi si potrà chiedere al bambino che sia lui a raccontarci che cosa accade. Speriamo così di appassionare i bambini alla lettura.

 

Leggi anche qualcosa sul libro Fiabe Italiane di Italo Calvino

You Might Also Like

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*