Gravidanza

Yoga in gravidanza

yogaTutti sappiamo cos’è  lo Yoga, ma non tutti sanno che è uno pratica che aiuta le gestanti a conoscere meglio il proprio corpo e ad affrontare il periodo della gravidanza ed il parto con maggiore facilità.

Praticato durante i mesi dell’attesa, lo yoga facilita l’accettazione dei cambiamenti che avvengono nel corpo delle neo mamme, e apporta nuove energie sia alla donna sia al bambino. Gli esercizi dello yoga , basati sulle posizioni e sulla respirazione, attenuano i disturbi che caratterizzano la gravidanza, facilitano la circolazione sanguigna e servono al bambino per trovare la posizione da assumere in prossimità della nascita. Alcune delle posizioni dello yoga possono essere utilizzate durante il parto (se provate in precedenza) così come gli esercizi di respirazione sono utili per alleviare il dolore ed apportare la giusta quantità di ossigeno al bambino.

Ciò che è basilare nella pratica dello yoga in questa fase della vita della donna, è che si deve sempre ascoltare il proprio corpo, senza sottoporlo a sforzi eccessivi che possono poi risultare pericolosi. Regole generali: mai fare esercizi sdraiandosi sulla pancia,  evitare le torsioni e non forzare negli allungamenti. Vediamo cosa si consigli per i tre trimestri:

Lo yoga nei primi tre mesi di gravidanza, va praticato con molta cautela, evitando i movimenti bruschi o che possono minare l’equilibrio provocando una  caduta.

Nel secondo trimestre la pancia inizia a crescere: nel fare gli esercizi di yoga bisogna sempre lasciare lo spazio al bambino mantenendo le gambe aperte.  Uno degli obbiettivi è quello di rinforzare la schiena che dovrà supportare il peso della pancia.

Nel terzo trimestre ci si avvicina al parto e occorre concentrare la pratica yoga sulla respirazione, cosa che può aiutare a rilassarsi e prepararsi al lieto evento. Per quanto riguarda le posizioni: evitare quelle invertite.

Esistono moltissimi libri che spiegano come praticare lo yoga, ma è consigliabile evitare il fai da te e rivolgersi ai centri specializzati.

You Might Also Like

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*