Vita coi piccoli

I compiti delle vacanze

compiti delle vacanze

In questi giorni, leggendo il giornale mi è saltata agli occhi una notizia: una maestra di seconda elementare che invece di dare i classici compiti delle vacanze (tanto temuti non solo dagli alunni ma anche dalle famiglie), incita i suoi scolari ad uscire, giocare e trascorrere il loro tempo con genitori,  fratelli, nonni ed amici.

 

I compiti delle vacanze: seguite il decalogo

La maestra stila una sorta di decalogo delle vacanze e, tra le cose da fare o da non fare, inserisce dei compiti ‘nacosti’. Ho trovato questa lista molto interessante, un modo per spronare  i bambini a prestare attenzione a ciò che li circonda  (se fate un viaggio in auto guardate il paesaggio, i cartelli  e annotate ciò che più vi colpisce, accompagnando le frasi da alcuni disegni ),  invogliarli a farsi raccontare belle storie dai nonni e a disegnarle; suggerisce loro di aiutare la mamma in casa, magari a cucinare, leggendole le ricette. Consiglia poi di trascurare videogiochi e televisione per uscire e giocare. L’ultimo giorno questa illuminata maestra invita poi a ripassare le tabelline…

Io penso che sia una invito molto stimolante, ed un elenco utile anche per i genitori, che a volte fanno fatica a focalizzare l’attenzione dei propri bambini, ad interessarli ad attività divertenti ed educative.

Soprattutto è bella l’idea che non siano solo i libri a far imparare i nostri piccoli, ma che il mondo che li circonda, opportunamente decodificato da un adulto, possa diventare fonte conoscenza e apprendimento.

photo credit: Learning Logs August via photopin (license)

You Might Also Like

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*