Essere genitori, Vita coi piccoli

Homeschooling

HOMESCHOOLING

Oggi parliamo homeschooling. Il termine indica l’istruzione domiciliare ovvero l’istruzione impartita in famiglia.

Si parla di una modalità di istruzione che è sempre esistita e in passato era l’unico tipo di formazione possibile. Nella maggior parte dei casi sono i genitori che si occupano dell’istruzione dei propri figli, astenendosi dal fargli frequentare la scuola dell’obbligo. 

In alcuni casi si ingaggiano degli insegnanti privati che si occupano della formazione degli studenti. Questa pratica è molto diffusa all’estero, specie negli Stati Uniti, ma in Italia sono circa un migliaio le famiglie che hanno effettuato questa scelta.

L’homeschooling è legale?

Nel nostro paese istruzione a domicilio è assolutamente legale in quanto la costituzione dice che “l’istruzione è obbligatoria” , ma non è specificato dove e con quali modalità deve essere impartita.E’ sufficiente comunicare ogni anno alla direzione didattica di riferimento l’intenzione di educare i propri figli a casa. Non è necessario avere un particolare titolo di studio specifico.Alla fine di ogni anno scolastico, il bambino sarà sottoposto ad alcuni esami che saranno in grado di verificare se l’alunno è idoneo a passare alla classe successiva.

I pareri sull’homeschooling sono contrastanti: chi è favorevole sostiene che la frequentazione scolastica non sempre è educativa, c’è il bullismo, la costrizione a stare seduti per molte ore al giorno, seguire regole rigide (chiedere il permesso di andare in bagno), insegnanti a volte non adatti all’insegnamento, a casa tutta la giornata diviene un insegnamento, anche le pause si possono trasformare in momenti di apprendimento. 

Chi è contrario sostiene che i bambini devono imparare a seguire delle regole, a vivere in comunità, a stare in un ambiente che non sia quello familiare e che i programmi formativi scolastici sono più completi e strutturati di quelli che possono essere impartiti dai genitori. Quanti dubbi… voi cosa ne pensate?

You Might Also Like

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*